Risvegli


Risvegli - Giovanni Sicuranza

Lauren Simonutti (1968-2012)

Il sogno con passi pesanti scuote la donna 
dal tepore febbrile. 
Sei tu, chiede lei, parole prigioniere dentro 
la cantina, corpo piccino, scarafaggi, 
materasso lacero di umori sangue livori.
Sei tu, mia attesa di madre. 
Silenzio. 
Il respiro gonfia il petto, mammella
nutrice di angosce e miserie.  
Flebo già invecchiate in altre vene, 
oscillano lungo il ventre clandestino, 
ferito da lame d'aborto celato. 
Ancora un sospiro, come ultimo nato; 
il sogno torna, un sogno nero, che non 
è più sogno, ma, infine, notte.

Commenti

Post più popolari