Ruvido


Mi sfilaccio lungo ruvide attese. 


[da "Sotto la terra qualcosa campa", 
antologia di Giovanni Sicuranza; 
prossima pubblicazione con Editore Nessuno] 

Commenti

Giovanni Sicuranza ha detto…
Sicuranza, mi permetta, ferma restando la mediocrità dell'ermeneutica, meglio sarebbe:
"Su ruvide attese mi sfilaccio".
Con ossequi, Ungaretti G. P.

Post più popolari