Voodoo child


Voodoo child - Giovanni Sicuranza


- Mamma, chiudi questa pagina del blog?
- Ma che, sei scemo?
- Fa corrente e c'è freddo, c'è.
- Ma, tesoro, è solo perché sei morto! 
- Ah.
- Dico, ti rendi conto? Oh, guarda qui, mi vedi? Nemmeno ricordi di essere il mio caro data vermibus!
- Io?
- Dai, sdraiati, è meglio. Già non hai più pressione arteriosa, se ciondoli anche in piedi ... 
- Caro data. Caaro.
- Seee. Mica ce la fai. "Caro data vermibus", latino. Oh, oh, sveglia! Significa "carne data ai vermi". Ti ricorda qualcosa?
- Caaa ...
- ... davere. Bravo, vedi che riesci, se ti impegni? Da questa frase, proprio da questa frase di morte, è nato un termine nuovo, "cadavere". 
- Caro daataaa.
- Ecco, ora che me lo hai fatto scrivere, sai quanti la copieranno per citarla ad effetto tra racconti e romanzi? Che disastro, sei! Non potevi uscire da terra più fresca?
- Ma ... mamma. 
- Sì, sì. Adesso vai, torna nel loculo, mentre mamma finisce di ballare il voodoo. Con qualche passo in più, magari ti arriva un fratellino dai neuroni intatti.

Commenti

Post più popolari