Incontri


Incontri - Giovanni Sicuranza


Entra dentro me, so che ci sai fare; guardami, prima 
con le mani, poi con l'olfatto, solo dopo prendimi gli occhi. 
Imparerai dai miei segreti a conoscere la vita
e mi abbandonerai come corpo usato, svuotato, 
tra i silenzi del nostro incontro fugace; 
i miei organi appassiranno sul tavolo rigido della morte e tu, 
tu lontano, te ne andrai per altra carne, 
dimentico della nostra autopsia.

Commenti

Post più popolari