Cuori fragili


Sulle ferite di un tramonto *** - Giovanni Sicuranza


Le ho offerto una zolla di vermi albini, lei mi ha chiesto se volevo conoscere i suoi batteri da vicino.
Il giorno moriva sul cimitero di Lavrange e le lapidi si nutrivano delle sue ombre. 
È stato amore da togliere il respiro, quel giorno, inevitabilmente eterno.

*** "Sotto la terra qualcosa campa"

Commenti

Post più popolari