Città di Solitudine


Presentazioni di Città di Solitudine 
["Storie da Città di Solitudine e dal Km 76", 
"Ritorno a Città di Solitudine"]:



Immaginate. 
Il piede fuori dalla porta. Dalla vostra porta. 
Immaginate. 
State uscendo di casa. La vostra casa. 
Immaginate. 
Salutate la moglie, il marito, i figli. I vostri cari. 
Immaginate. 
Vi girate indietro. Le mura, gli arredi. Svaniti. I vostri amati, assenti. 
Gli odori, i suoni, tutto perso. 
Immaginate. 
Uscite di casa, barcollando. 
E la nebbia, solo nebbia. Nebbia nel respiro, nella casa. 
Nebbia che vi rende poveri di ogni particolare noto. 
Un enorme sudario steso sulle vostre memorie. 
Una strada larga, lunga, sfumata, che porta fino alla collina. 
E ora, ora che siete soli, alzate lo sguardo. 
Lo vedete, tra il grigio della nebbia, il grigio del cimitero. Le storie dei suoi abitanti vi aspettano.
Incamminatevi, infine, coraggio. State solo facendo un passo dopo l'altro verso la vostra vera casa, 
dove vi attendono i vostri eterni familiari. 
Vedete come in realtà la nebbia vi è complice.
Andate. Siete i benvenuti a Città di Solitudine.



Commenti

Post più popolari