Mia





Mia - John Edgar A. Poanza 
(ottobre 1849)

Sei la notte mia, malata 
di batteriche oscurità, 
copula di flebo e rantoli,
gola profonda di morte. 
Sei l'intima dissoluzione, 
il mio sangue nero, tu sei
nulla oltre l'irripetibile nulla.

Commenti

Giovanni Sicuranza ha detto…
O Giovanni Sicuranza, forse; a volte confondo i due autori.

Post più popolari