Zombies



"Non so narrare il cadere della vita, lo attendo e tanto mi basta. 
Nei miei occhi di tenebra non vedo che oblio, per questo 
ho bisogno dei vostri nervi ottici, per questo 
sono lo spasimante dei vostri encefali. 
Capite, voi ed io non abbiamo inizio, nemmeno fine. 
Voi ed io siamo comunione


[dal "Discorso in Mondovisione di uno Zombie", 
Giovanni Sicuranza; 
testo depositato con marchio @neteditor]

Commenti

Giovanni Sicuranza ha detto…
La frase delirante è del sottoscritto, non ancora (del tutto) zombie.

Post più popolari