Passa ai contenuti principali

Il senso contromano


Buonasera, sono in fase post-traumatica da stress, per cui innanzitutto scusate l'apparente scollegamento di questo post. Comincio a dargli un contenuto, forse, proponendovi la lettura di un articolo a questo link: http://blogs.youcanprint.it/i-5-tipi-di-post-che-coinvolgono-di-piu-i-tuoi-fan; si parla di voi, di me, di voi e me, un tale autoruccolo, nel contesto del "coinvolgimento". 
Ecco, non so quanto vi sentiate coinvolti dalle opere sicuranziane, ma questo argomento mi riporta alla mente, a quello che ne rimane, la mia riflessione crepuscolare di ieri (ne parlavo alla bottiglia di un Bacardi Breezer scaduto due mesi fa): l'affanno d'autore. 
Quanto spendiamo, tra tempo e idee da proporre per "catturare" il lettore (marketing, correggerebbero alcuni); per un libro, addirittura un solo racconto, nella moltitudine di offerte tra prosa e poesia. Insomma, è come se mi sbracciassi in un ipermercato, saturo all'inverosimile di gente, l'unico aperto di sabato (una volta era così, no?), per farmi notare da quell'elicottero che sorvola veloce, alto. D'accordo, l'ipermercato di solito ha un tetto, e molti piani sopra la mia testa, ma oggi mi viene così, quindi immaginate ad un ultimo piano, soffitto trasparente. E' sabato, piove, la gente ha addirittura soldi da spendere (no, non è l'incipit di un fantasy). E arriva l'elicottero (piccolo e di colore giallo, ecco come lo vedo, ma forse è piccolo per la distanza e forse è giallo perché ho appena letto un testo di medicina tutto evidenziato di giallo paglierino o piscerino). Un elicottero molto veloce, molto in alto. 
Questa è l'attenzione media, a mio avviso, che cattura un libro nell'ondata in piena delle offerte. Non analizzo le cause, da qualche parte ne ho già scritto, molti lo hanno fatto in modo approfondito, seguendo vari punti di osservazione; qui mi interessa il fatto. 
Non mi riferisco nemmeno alla qualità del libro o del racconto. 
Per quanto di buona e originale fattura, l'opera è un prodotto rapido in una carrellata con ritmo da catena di montaggio usurante. 
Quindi, mi chiedo, perché continuiamo ad affannarci, ogni volta come se avessimo qualcosa di speciale da offrire, ogni volta come se fosse l'unica. 
L'ultima. 
E infine, prima di somministrarmi un TSO (se vi incuriosisce il mio destino, cercate il termine), ecco la domanda, esclusiva per voi, a cui chiedo, mi sentite?, vi chiedo di rispondere:

CHE SENSO HA QUESTO BLOG?
[di conseguenza, che senso ha questo post?]

Grazie. 

Giovanni Sicuranza & Sicuranza G. 

Immagine: "Folla", Perazzoli

P.S.: lo so, sto offrendo terreno di risposta anche ai soliti "fenomeni" della frustrazione sociale, quelli che si sentono un attimo degni di attenzione lasciando un commento negativo, condito da ironia, eppure la domanda, per voi cerebro-attivi, è seria. 

Commenti

Post popolari in questo blog

Donna mia

Donna miaGiovanni Sicuranza

A volte, quando il sole si sbriciola nel buio, io dimentico il suo nome.

Lei era la mia prima donna, l’ho conosciuta non so quanti anni prima di questo imbrunire.

Ecco, ora che ci penso ho lasciato indietro anche il suo viso. 
E l'unica cosa che ricordo è come rideva. 

Rideva come un cucciolo, insomma, non c’era traccia di raziocinio nel suo ridere e questo era lo splendido, tanto da avere la forza di una memoria eterna.

Lei è stata la prima che mi ha fatto pensare alla vecchiaia. 
L'amore è anche questo, no?, quando la guardi e pensi che sarete vecchi insieme e, anche se sei appena un ragazzo, all’improvviso invecchiare diventa una previsione concreta e bella.

La mia donna è morta durante questi sogni, 
è morta che rideva.

Eravamo in un locale ormai chiuso, a pranzo con amici, qualcuno le ha detto una frase idiota e lei ha iniziato a ridere, con tutta la carne di pollo pronta a entrarle nello stomaco e che invece si è fermata in gola e così è rimasta, a s…

Esempio di Relazione medico legale. La Valutazione Multidimensionale dell'Anziano

Tolti i riferimenti nel rispetto della riservatezza (vi piace di più "privacy"?), riporto una mia Relazione scritta in risposta al parere negativo del Consulente Medico d'Ufficio, incaricato da un Giudice del Tribunale del Lavoro di rispondere sulla sussistenza dei requisiti per l'indennità di accompagnamento. Non cominciate a sbadigliare, non è troppo tecnica, forse persino utile per comprendere anche aspetti di interesse sulle autonomia della personza anziana (e non solo).




Dott. Giovanni Sicuranza
Medico Chirurgo
Specialista in Medicina Legale
cell.: 338-…..
e-mail: giovanni_sicuranza@....




Controdeduzioni medico-legali


a Relazione di Consulenza Tecnica d’Ufficio


del Professore Libro de’ Libris


Causa:
Itala NEGATA / INPS


RGL n. …



Premessa.


Nella Relazione Medico Legale di Consulenza Tecnica d’Ufficio, redatta il 15.08.2009 in merito alla causa in epigrafe, il professore Libro de’ Libris, incaricato come CTU dal Giudice del Tribunale Ordinario di …, Sezione Lavoro e Previdenza…

Esempi di statue dei Cimiteri Monumentali. Il laicismo, il verismo. L'erotismo.

Dai Cimiteri Monumentali di Bologna, Milano, Genova; Parigi, Londra, Lwow (Ucraina); Viriginia (USA).



Come spiegato negli articoli (a cui si rinvia), il cimitero moderno, che vive la sua fase di crescita e apoteosi tra l'inizio del XIX secolo e la metà del XX secolo, dal punto di vista dell'arte è caratterizzato da statue impregnate di laicismo, verismo, erotismo (vd. ad esempio il monumento dedicato a Victor Noir - Père-Lachaise, Parigi - , con la zona del pene in bronzo lucido, nell'evidente erezione che le donne non disdegnano di accarezzare, quale simbolo di fertilità).


E' la celebrazione della nuova borghesia, nell'individualismo e nella ricerca dei particolari, oltre il messaggio religioso.