Requiem per un compleanno


Non banalizzarmi se ti compiango. In te trovo anche i peggiori brandelli di me stesso e, quando non ci sono, ho necessità di inserirli.
Scusa, sono fuori luogo, è solo che non comprendo chi si affanna a festeggiare il proprio compleanno e, allo stesso tempo, mi rantola addosso che ha paura della morte. 
Sento i tuoi bulbi piliferi appassirsi sulla memoria, per cui, ti esorto, 
decidi. 

sputo,  
la tovaglia, brufolosa su ricordi di caccole, diventa gialla 


Ogni compleanno ti avvicina alla scadenza, anche se non ci pensi, 
anche se non lo sai. 
Persino la candelina numero "uno" , una volta accesa, 
potrebbe essere a tua memoria.

Commenti

Post più popolari