Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2012

La porta

In realtà mi sono rotto di ridondanze su cadaveri orripilanti-aggressivi-famelici.  Forse, se i morti dovessero tornare, sarebbero più desiderosi di nuova umanità, di rinnovato compatimento, rispetto ai "vivi".  E forse, considerandoli "diversi", risponderemmo con eliminazioni di massa.


La porta Giovanni Sicuranza
Tre giorni fa ho accompagnato Lucio Ombra. Era seduto al mio fianco, dall'altra parte del confine di una scrivania.  La Commissione invalidi lo bloccava in un unico sguardo perplesso.  Le spalle di Ombra trasmettevano singhiozzi nervosi nell'aria umida.  I suoi occhi erano aperti. Sul mio silenzio.  - Perché è qui? - Chiede l'invalidità con indennità di accompagnamento.  - Ma, collega, non essere ridicolo, dai.  - E' - morto.  Lucio Ombra era deceduto il 31 maggio 2002. L'accertamento di morte era stato effettuato da un dottore neolaureato, nella Casa di Riposo "Il Limbo". Il referto, compilato con grafia in stampatello, aveva la mia firma.�…

"Il Cigno Nero" - presentazione dell'album

"L’approccio alle nuove tabelle come tutela dei lavoratori": Marco Bottazzi, Gianpiero Cassina, Giovanni Sicuranza, Lelia Della Torre

L’approccio alle nuove tabelle come tutela dei lavoratori Marco Bottazzi, Gianpiero Cassina, Giovanni Sicuranza, Lelia Della Torre  Patronato INCA: Coordinamento medico-legale nazionale 

http://www.cgil.it/Archivio/SaluteeSicurezza/RELAZIONECONGRESSOSIMLII%20FIRENZE.pdf

Piccole prove di genocidio

Piccole prove di genocidioGiovanni Sicuranza


Ogni volta che si parla di genocidio, pensiamo a una deviazione dell’Umanità, a un’eccezione non ripetibile. Dal Rwanda all'Olocausto, dal Darfur all'ex Jugoslavia, gli stermini di massa sono però troppo frequenti per essere considerati devianze. La devianza non è l’evento che accade raramente rispetto alla media, è semplicemente un evento non prevedibile, magari perché non vogliamo vederlo. Un genocidio in genere si può non solo prevedere, ma anche prevenire, a patto che si riesca a capire. Rinvio, ad esempio, all'antisemitismo presente già in epoca medievale in Europa. Il fatto di giudicarlo un’aberrazione è assolutorio e ci spinge al rifiuto della “memoria storica”, come elemento estraneo al nostro vivere sociale.  Il genocidio ci riguarda invece da vicino: anche se ci sentiamo impermeabili all'odio, critici nei confronti dell'intolleranza, possiamo esserne fagocitati in maniera apparentemente inaspettata. Possiamo dive…

Il gradimento nel Mediocristan

Il gradimento nel Mediocristan Giovanni Sicuranza
Prendete un brano come "Caos Nero", condividetelo e scrivete "tratto dall'album 'Mediocristan'; Alan Parson Projet; anno 2012".  Ora prendete un racconto come "Bonsai" o un libro come "Storie da Città di Solitudine e dal Km 76"; scrivete che è un e-book scovato nella bibliografia sotterranea di Nicolò Ammaniti, o di Stephen King, o di chiunque sia il vostro autore (surreale) preferito.  Entro certi limiti (soggettivi), ma indipendentemente dalla qualità, queste mie autocitazioni andrebbero verso le vendite. Verso la notorietà.  Non ci credete? Provate numerosi, fino a quando non arriveranno smentite e forse anche oltre.  In altri termini: decretiamo la celebrità dell'arte (non solo) in  base al vantaggio cumulativo, di cui accennavo nei precedenti post.  Se l'opera è di un autore noto, a prescindere dal suo effettivo valore, attrae molto più e rafforza ulteriormente la conoscenza del…

Mistero d'autore

Dall’inviata Mentina Audience - Mistero d'autore -
Incontro il Commissario Massimo Riserbo alle ore 12.30 di oggi.  E' seduto a un tavolino all'aperto del "Bar Clichè", avvolto da un impermeabile modello esibizionista e dal fumo di una sigaretta molto anonima.  Quando mi siedo accanto a lui, noto il posacenere. Una vetta di mozziconi.  Il Commissario Riserbo è un duro. Altrimenti, mi spiega, non lo avrebbero inserito in questo contesto.  Parla piano, quasi a monosillabi, ma mi fa subito capire che nel corso delle indagini gli capiterà di smascherare il colpevole.  - Come fa a saperlo? Una ciambella nicotinica parte dalle sue labbra e arriva a incastonare il mio naso.  - Perché è così che va nei gialli e nei noir. Sono il personaggio di questa storia, no? Quindi scoprirò il responsabile, però - pausa ad effetto, la solita che in questi casi piace al lettore - Però devo prima perdere una persona cara e, possibilmente, innamorarmi di una donna, o anche ricominciare con una …

La Mela di Città di Solitudine

Non sapevo di vagabondare anche su iTunes.  Non che questo cambi i confini di Città di Solitudine, ma mi permette di inserire un post promozionale in più.
http://itunes.apple.com/it/artist/giovanni-sicuranza/id497358577?mt=11

Città di Solitudine - punti vendita

Fiat tenebra

Spegnete le lacrime. 
Questi riflessi cutanei mi impediscono la morte.  







Orrori quotidiani

- Come stai? - Beh, insomma, se consideri che la statistica della malattia è a mio sfavore per i prossimi anni di vita ... - Ma dai, ma figurati! Ma quale statistica e statistica! - Insomma, certo sono il primo a sperare di essere smentito ... - Appunto, smetti con questi discorsi! - ... ma sono un medico.  - Ecco, bravo, così, su con il morale, forza!  - No, sì, ok. E' solo che cercavo di rispondere davvero alla tua domanda.  - Appunto, quindi? Me lo dici o no come stai? - Ehm, "meglio-grazie"? - Bravo, appunto. Andrà sempre meglio, vedrai.

Elenco librerie

Oltre i numerosi store on-line, visualizzati con ricerca su internet, inserendo il titolo del volume o le mie generalità, di seguito il link che rinvia all'elenco delle librerie dove trovare "Storie da Città di Solitudine e dal km 76" e "Ritorno a Città di Solitudine", editi da Youcanprint-Boré s.r.l.: 
http://blogs.youcanprint.it/wp-content/uploads/downloads/2012/05/Youcanprint-Elenco-Librerie.pdf